Rinnovata Accademia dei Generosi di Firenze

Villa Albizzi (1917?). Alcuni accademici in costumi settecenteschi in occasione di uno dei trattenimenti che si tenevano periodicamente nella villa. Da sinistra: Sig. Bellandi (?), Luisa Cappellari, Luigi Albizzi. Sig. Cappellari.

Dal nostro archivio - II

Rievocazione settecentesca

Il 14 gennaio 1917, nella villa Il Teatro, trasformata ormai da molto tempo a resede signorile, gli accademici organizzarono uno dei "trattenimenti" in costumi settecenteschi per scopo benefico a favore del Ricreatorio di San Domenico che accoglieva i figli dei richiamati in guerra.

Danze e musiche del Settecento eseguite con i costumi dell'epoca, oltre alla recitazione di una commedia ("Il minuetto" di Attilio Sarfatti) allietarono i presenti che poterono acquistare i biglietti per la somma di Lire 3, presso Doney e Giacosa, due famosi caffè del centro storico di Firenze.

La preparazione degli eventi in costume si protrassero almeno fino al 1927; la loro preparazione era davvero accurata a giudicare dai costumi dei quali abbiamo rintracciato i bozzetti preparatori, e dal fitto scambio di missive per l'ingaggio dei musicisti e degli attori.